Difficoltà anche per il turismo termale, il caso di Fiuggi

Post Scritto in Lifestyle, Viaggi e Turismo - da alpav il martedì, aprile 3rd, 2012 - letto 914 volte - Commenta per Primo

La crisi economica implica difficoltà per molti settori turistici  e c’è anche aria di crisi in molti noti centri termali dove qualche volta ci sono anche ridimensionamenti di personale. Difficoltà ad esempio sono ad esempio riferite per Salsomaggiore, Stabia ecc.

A Fiuggi in Ciociaria, dopo anni di difficoltà, a fine marzo 2012 sarebbero infine arrivati gli inglesi della Vikay Financial Service che, insieme ad alcuni imprenditori italiani,  avrebbero rilevato il controllo della società di gestione delle famose acque. Acque  che da secoli sono utilizzate per la cura dei reni e della calcolosi (uno dei primi fu papa Bonifacio VIII nel tredicesimo secolo).

A quanto pare il calo delle presenze a Fiuggi era stato rilevante e, negli ultimi tempi, oltre alle terme vere e proprie ne avevano ovviamente risentito anche gli alberghi e gli altri servizi della cittadina laziale.

Poi Fiuggi (anticamente Anticoli di Campagna) anche per la sua gradevolezza è comunque il principale centro alberghiero della Ciociaria e molti di quelli che si recano alle terme facilmente fanno tappe nella città papale di Anagni, a Ferentino, nella storica abbazia di Casamari, a Veroli, alle mura megalitiche di Alatri ecc.

I quotidiani accennano ad investimenti milionari nei prossimi anni. Sarà vero ??

Ci auguriamo comunque che gli interessi inglesi (a Fiuggi coinvolti anche per il golf) possano veramente coincidere con quelli della cittadina termale e di tutti i dintorni di questa bella parte del Lazio.



Esprimi la tua opinione

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>