Eolo Car: Da scoperta Nobel a scoperta Fantasma!

Post Scritto in Ambiente ed Ecologia, Auto e Moto, Lifestyle - da Claus il mercoledì, aprile 4th, 2012 - letto 1579 volte - Commenta per Primo

Tempo fa (2001-2002) al grande Motorshow di Bologna fu presentata un’auto fenomenale, la Eolo Car, da Guy Negre, un ingegnere di Formula 1. L’auto, in grado di percorrere centinaia e centinaia di Km/h con al massimo 2-3 euro di spesa, riscosse un successo strabiliante. Il sito www.eoloauto.it fu sommerso di richieste incessanti e di prenotazioni. Moltissime persone, incuriosite dall’auto che emetteva solo aria fredda alla temperatura di -20 °C e raggiungeva velocità simili alle auto attuali (si parla di 100-110 Km/h) iniziarono a sommergere il creatore con incessanti richieste riguardo la sua uscita sul mercato. Ma qualcosa in quegli anni cambiò le sorti della grandiosa Eolo Car: “Da una scoperta Nobel ad una scoperta Fantasma”. Nessuna notizia in Tv dopo il Motorshow a Bologna, nessuna notizia del creatore che non rilasciava interviste pubbliche e private e per di più anche il sito poco tempo dopo fu messo in vendita e vennero eliminati tutti i dati in esso esistenti. Qualcosa è successo, qualcosa di esterno alla sua produzione, qualcosa che ha bloccato questo nuovo veicolo, pronto fin da subito a fare strada nel mercato mondiale ma soprattutto nella storia dell’uomo. Molta gente, su internet (unica fonte dove trovare notizie su quest’auto fenomenale), incolpa i ricchi petrolieri, che, spaventati dalla forte concorrenza di questo piccolo ma semplice veicolo, potevano precipitare e dire addio ai loro miliardi. Molti altri sostengono che le grandi case automobilistiche mondiali si siano coalizzate per eliminare la “pura” concorrenza. Infatti esse, dopo aver terminato di venderci la benzina, inizierebbero a venderci anche l’idrogeno a prezzo (si pensa) raddoppiato rispetto a quello attuale. Circolano poche notizie sull’oscuramento di questo veicolo, sulla sua semplicità e sulle leggi termodinamiche del suo motore del tutto eccezionale. Purtroppo non si hanno fonti certe al 100% e le più chiare sono destinate a scomparire nel mare di internet, cestinate o scartate dai motori di ricerca. Con la benzina in costante aumento, quest’auto sarebbe davvero la soluzione moderna contro la crisi attuale. Chiedo quindi a tutti i lettori di interessarsi a questo modello unico ed originale, volto a far scomparire “in parte” la crisi mondiale. Con questo articolo intendo oppormi saldamente contro ogni censura ed ogni soppressione di notizie, soprattutto se aiutano l’uomo a far progredire la scienza, a sopravvivere alla crisi e a salvare la natura, la cosa più importante.



Esprimi la tua opinione

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>