IMU, arriva la stangata per i disabili

Post Scritto in Economia, Tasse - da L. il giovedì, aprile 5th, 2012 - letto 1556 volte - Commenta per Primo

Conti salati in arrivo per le famiglie di persone con disabilità. Colpa del decreto Salva Italia che prevede uno sconto di 50€ per ogni figlio a carico solo fino a 26 anni. Nessun ammortizzatore invece per le famiglie con figli disabili a carico, a volte in condizioni gravi. Una situazione inaccettabile dato che la casa rappresenta una necessità sociale soprattutto in virtù del fatto che solitamente non si concedono immobili in affitto alle persone disabili.

L’allarme arriva dall’associazione Claudia Bottigelli che ha chiesto al sindaco di Torino, Piero Fassino, provvedimenti immediati. Una nuova problematica da aggiungere quindi per le famiglie con persone disabili che già si trovano ad affrontare situazioni di difficoltà e spese ingenti per la gestione della famiglia. Secondo quanto previsto dal decreto Salva Italia infatti non si tiene assolutamente conto dei problemi di questa categoria e di queste famiglie che avranno a carico i propri figli per tutta la vita e non hanno la possibilità di usufruire di questi sconti.

Acquistare casa non è una scelta o un investimento ma un obbligo sociale secondo la Cometto dato che non vengono date case in affito a famiglie con persone disabili e quindi l’unica alternativa è quella di comprare l’immobile in cui si vive. L’associazione quindi chiede che lo sconto di 50€ venga allargato anche ai figli con disabilità di età superiore ai 26 anni. Una situazione che dimostra ancora una volta una netta separazione tra la vita di tutti i giorni e la visione di chi legifera al punto che la percezione, sempre secondo la Cometto, è quella che l’essere genitore di un figlio non autosufficiente possa diventare discriminatorio.



Esprimi la tua opinione

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>