Sud e Sicilia: arriva Hannibal!

Post Scritto in Italia, News - da alpav il lunedì, aprile 23rd, 2012 - letto 1772 volte - Commenta per Primo

Al sud ed in Sicilia si prospetta, a quanto pare,  un caldo anticipato per via dell’arrivo, a breve, dell’anticiclone Hannibal…

L’evento dovrebbe avvenire- approssimativamente- dopo un pò di pioggia ed in occasione dei ponti di fine aprile inizio maggio. Si parla di diversi gradi in più rispetto alle medie.

Speriamo bene…Anche perchè la stagione turistica in Sicilia ed in altre parti del meridione- a questo punto della congiuntura economica- avrebbe invece bisogno di un aiutino del cielo.

Infatti una parte importante del turismo straniero preferisce ad esempio viaggiare in Sicilia non tanto per il mare ma per i tanti siti archeologici e monumentali spesso più noti all’estero che in Italia.

L’arte arabo normanna di Palermo, Monreale, Cefalù ecc. infatti ha le sue peculiarità ma poi c’è anche un patrimonio archeologico vastissimo che va dai bellissimi mosaici di Piazza Armerina e  del Tellaro fino ai musei che, nonostante tutti gli arcinoti problemi, si sono ultimamente arricchiti di pezzi celebri come la Venere di Morgantina ovvero il Satiro ritrovato tempo fa nel mare prospiciente Mazara del Vallo.

La storia della Sicilia in tutti i casi ha consentito l’accumularsi di una serie notevole di evidenze che hanno il loro indubbio fascino e che non sono assolutamente valorizzate per certe solite mentalità.

Anche se alla fine volete semplicemente fermarvi e rilassarvi in un posto ameno, come ad esempio, Taormina alla fine sarete comunque attratti da tanta storia che è passata da queste parti. E comprenderete facilmente che anche gli antichi apprezzavano le belle località offerte dalla natura.

In tutti i casi con un pò di caldo anticipato non succede poi tanto. Un bel giro si può sempre fare. Ed un giro a tema sul medioevo siciliano sarebbe proprio una grande idea.  Può darsi, cercando anche un riparo allo scirocco, che capitiate in un posto particolarissimo come quello delle grotte di Trabacche (le avete già intraviste in Tv, in un episodio del commissario Montalbano). Infine ricordatevi che la parola scirocco proviene dagli arabi che nell’alto medioevo ben frequentavano la Sicilia. Chiamavano tale vento  “shurhuq“.



Esprimi la tua opinione

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>