Impazza sui Social Network il “Planking”

Post Scritto in Internet, Social Network, Società - da aNa il lunedì, giugno 4th, 2012 - letto 1763 volte - Commenta per Primo

E’ la nuova moda lanciata dagli utenti della rete…il Planking.

D’all’inglese “Plank”, ossia Tavola-Asse, consiste nell’atto di sdraiarsi a pancia in giù, con le braccia allineate lungo il resto del corpo in insoliti luoghi pubblici spesso pericolosi per poi condividerne le foto scattate su facebook.

Fin qui nulla strano, ma  Acton Beale ha però esagerato.

Il giovane di 20 anni della città di Brisbane, in Australia, precipita dal settimo piano di un edificio dopo essersi disteso sulla ringhiera di un balcone mentre un amico lo stava fotografando.

Il vice commissario della polizia Ross Barnett ha dichiarato che il giovane aveva bevuto alcool in abbondanza e il suo amico l’ha confermato.

La tragedia ha dimostrato quello che già temevamo, che questa mania avrebbe indotto dei giovani a prendere rischi senza pensare alle conseguenze” ha dichiarato Barnett.

Non abbiamo problemi con il Planking come tale, ma quando si comincia a farlo a sette piani di altezza o sopra i binari ferroviari o in altri luoghi che invitano la morte o ferite gravi, di questo ci preoccupiamo”.

E come se non bastasse, un altro giovane di vent’anni è stato arrestato a Gladstone  nel Queensland perché sorpreso disteso sul tetto di un’auto della polizia che stava per partire.

I Planker australiani a quanto pare non sembrano scoraggiarsi, anzi promettono di continuarci a stupire con le loro stravaganti performance.

“Gli incidenti avvengono tutti i giorni. E’ una maniera davvero tragica di finire così, ma se le persone si scontrano con l’auto e muoiono, non per questo smetteremo di guidare l’auto”, ha scritto sul suo sito fondatore della Planking Association di Brisbane Richard Litonujua.

Intanto la moda continua a raccogliere consensi…i sostenitori della pagina di Facebook del gruppo Planking Australia sono balzati a 185,468 mila!



Esprimi la tua opinione

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>