gli amici invisibili

Post Scritto in Società - da rossella85 il lunedì, novembre 26th, 2012 - letto 1876 volte - 1 Commento

Provengo da un paese chiamato Corigliano Calabro in provincia di Cosenza. I punti forti di questo paese : Sono lo sparlare continuamente della gente,  la cattiva amministrazione dei fondi statali e comunali, e la non curanza  verso le  nuove norme in materia di tutela e sensibilizzazione verso gli animali.

Non esiste un parco dove i nostri amici animali possono divertirsi liberamente nonostante esista un parco comunale lasciato li a marcire, con l’erba che cresce ogni giorno di più . In questo parco i cani non sono ammessi e gli animali  i che risiedono li (papere; cigni ) sono abbandonati a loro stessi costretti a mangiare e a nuotare nel loro liquame, vengono spesi molti milioni per lavori pubblici lasciati a meta ma  non si trova il tempo e il denaro per offrire ai nostri amici a 4 zampe un rifugio.

Credo sia arrivato il momento di dire BASTA!!! sono stanca di vedere intorno a me animali innocenti terrorizzati dalla presenza dell’uomo, vivono, mangiano , partoriscono da soli al freddo  maltrattati da chi li incontra anche loro hanno diritto ad una vita tranquilla. nel nostro territorio vige la peggiore delle piaghe l’indifferenza. Non esiste la voglia di cambiare le cose E PURE  BASTEREBBE POCO , ciò che si chiede e di mettere in atto  La legge regionale del 1990 sull’istituzione che IMPONE L’ISCRIZIONE ALL’ANAGRAFE CANINA, per prevenire il randagismo e la protezione degli animali,  questa legge stabilisce che i Comuni provvedano a realizzare o comunque a garantire la presenza di idonee strutture per il ricovero e la custodia temporanea dei cani, per il tempo necessario alla loro restituzione ai proprietari ed eventuali richiedenti.

Al momento, nel territorio comunale non risultano presenti strutture per il ricovero dei cani randagi, il cui numero è in costante aumento. Attualmente, per la custodia e il ricovero dei cani il Comune si avvale di strutture di altri comuni, gestiti da privati,strutture tenute in pessime condizioni, basti guardare il canile di Cassano allo Ionio. e voi direte e la protezione animali o gli enti di vigilanza in tutto ciò dove sono ????

la risposta è che non ci sono.

concludo con un pensiero.

non decidono loro di venire al mondo, tocca a noi aiutarli sostenerli proprio come si fa con un figlio, perchè avvolte un cane da più amore di un essere umano.

amate i vostri cani come se non ci fosse un domani, loro ti ripagheranno difendendoti e appoggiandoti sempre.

articolo a cura di Rossella Ventimiglia



Displaying 1 Commento
Have Your Say

  1. mery73 scrive:

    Sono daccordo pienamente sull’articolo,i nostri amici animali nn hanno posti dove stare,nella nostra civiltà ci sono solo auto e niente altro.

Esprimi la tua opinione

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>