Il mondo del lavoro ed i giovani d’oggi

Post Scritto in Giovani, Lavoro, Società - da DarkCat il lunedì, gennaio 21st, 2013 - letto 2223 volte - 2 Commenti

Riflettevo l’altro giorno. Siamo entrati da poco nel 2013, un nuovo anno dove si dovrebbero avere nuovi propositi, nuove speranze e invece, gli unici pensieri di cui si preoccupa la gente sono, ormai, solo le spese e le tasse da pagare. Siamo in un’epoca dove tutto quello che i nostri antenati hanno fatto per garantirci un futuro roseo e prosperoso è stato reso futile dal governo di oggi.

Più si va avanti e più peggiorano le cose: gente che si ritrova senza un lavoro e non arriva a fine mese, gente che per la crisi che si sta sempre più espandendo decide che l’unica via di “fuga” è il suicidio perchè troppe sono le tasse e le spese a cui far fronte, ragazzi, come me, senza un’occupazione e prospettive di vita a zero.

Mi chiedo, ma dove andremo a finire? Stiamo regredendo, stiamo tornando indietro in un’epoca dove il progresso e la tecnologia dovrebbero andare avanti a passi da gigante e non procedere a rilento e subire tagli netti per risanare il debito pubblico, causato si sa da chi.

Andare in cerca di un’occupazione oggi, per quei pochi giovani che ancora la cercano, è molto difficile. Ovunque vai c’è sempre qualcuno che cerca personale con esperienza, ma se non la facciamo come facciamo ad acquisirla? C’è gente che ha studiato una vita, conseguendo diplomi e lauree, chi master e dottorati, eppure non è mai abbastanza per questa fatidica esperienza alla quale tutti aspiriamo. Persone che hanno dedicato la loro vita agli studi per potersi poi affermare nel mondo del lavoro e si ritrovano a guadagnare quattro spiccioli magari in un call center con guadagni a provvigione (senza nulla togliere a chi ci lavora), mentre c’è chi non ha mai lavorato in tutta la sua vita e riesce a farsi strada nel mondo grazie alle così dette “spintarelle” o raccomandazioni.

Il futuro dovemmo essere noi giovani, ma come facciamo ad essere il futuro se troviamo tutte le porte sbarrate? E come facciamo se per la maggior parte dei giovani d’oggi la priorità è il nuovo telefonino o il gioco appena uscito per la console?

Purtroppo per la maggior parte dei ragazzi, anche della mia età, l’unica preoccupazione è avere l’ultima cosa che fa tendenza e non trovarsi un lavoro serio e dignitoso per potersi magari garantire un futuro. Tutto questo perchè hanno le spalle coperte dai propri genitori che li “coprono” ogni qualvolta gli si presenta un ostacolo davanti.

Già, questa è la triste e dura realtà.



Displaying 2 Commenti
Have Your Say

  1. Renzo scrive:

    Il problema di fondo è che invece di combattere seriamente corruzione ed evasione si preferisce tagliare su posti di lavoro ed aumentare le tasse-

  2. Renzo scrive:

    Sono passati 2 anni ma non è cambiato nulla

Esprimi la tua opinione

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>